Select Page

Domenica 20 settembre, dalle ore 17,00, con una visita guidata nel cortile d’onore di palazzo Bellisomi-Vistarino e una lettura poetica degli attori del Teatro della Mostiola si conclude la due giorni di eventi “Teatro dei Quattro Cavalieri. I luoghi della nobiltà tra realtà e finzione”. Promosso dalla Delegazione FAI di Pavia con il Patrocinio del Comune di Pavia Assessorato alla Cultura, in collaborazione con gli Amici dei Musei e Monumenti Pavesi, con la Fondazione Teatro Fraschini, la Fondazione Alma Mater Ticinensis, la Fondazione Banca del Monte di Lombardia, il programma intende far scoprire e riscoprire lo storico teatro di Pavia fondato nel 1773 da quattro aristocratici pavesi, il Conte Francesco Gamberana Beccarla, il Marchese Pio Bellisomi, il Marchese Luigi Bellingeri Provera e il Conte Giuseppe de’ Giorgi Vistarino.

Dalla presentazione del restauro dei palchi storici del teatro, alla conferenza dedicata a “Scenografi e decoratori nei palazzi nobiliari pavesi tra XVIII e XIX secolo”, fino alle visite guidate ai palazzi aristocratici (solo esterno, nel rispetto dei protocolli anti Covid-19) Brambilla, Gambarana, Vistarino, il programma si concluderà proprio in via sant’Ennodio 26.

Sarà un’occasione per conoscere la storia di palazzo Bellisomi-Vistarino, “villa delle delizie” oggi sede della Fondazione Alma Mater Ticinensis, il suo legame con la vita culturale e artistica della città di Pavia e con il Teatro dei Quattro Cavalieri. La visita sarà conclusa da una lettura di poesie del Settecento, a cura del teatro della Mostiola.

Prenotazione obbligatoria, fino a esaurimento posti, presso il FAI (tel. 339 4688009).

Info e programma.