Select Page

Martedì 5 luglio, presso Palazzo Vistarino a Pavia, è in programma il convegno di apertura del corso di Alta Formazione La gestione degli appalti pubblici a partire dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il corso, organizzato dall’Area di Etica pubblica dell’Istituto DIRPOLIS della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in collaborazione con l’Università di Pavia e la Scuola Universitaria Superiore IUSS, promosso dalla Provincia e dalla Prefettura di Pavia e realizzato con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lombardia, si apre con la giornata di lavoro dedicata al tema Etica, diritto e legalità: trasparenza e conflitto di interessi a partire dal PNRR. L’iniziativa è dedicata e aperta ai tutti i sindaci dei comuni della Provincia di Pavia. L’inizio del corso è previsto alle ore 8,30 con la registrazione dei partecipanti e alle ore 9,00 con l’inizio dei lavori.

La giornata si sviluppa in due momenti distinti: la mattinata, dopo i saluti istituzionali che prevedono tra gli altri gli interventi del Presidente della Provincia di Pavia, Dott. Giovanni Palli e del Prefetto di Pavia, Dott.ssa Paola Mannella, i lavori prevedono la relazione Trasparenza e conflitto di interesse nelle e per le Istituzioni: valori antichi nel nuovo quadro normativo del Prof. Alberto Pirni (Scuola Superiore Sant’Anna), coordinatore scientifico del Corso. Segue l’intervento di Paolo Evangelista (Procuratore regionale Corte dei Conti – Regione Lombardia) intitolata La responsabilità amministrativo-contabile degli Amministratori e/o Dirigenti di Enti territoriali nella gestione dei fondi del PNRR, a cui farà seguito quella del Prof. Emanuele Rossi (Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa) Trasparenza come contenimento del conflitto di interessi: la prassi costituzionale e amministrativa. Dopo un primo momento di discussione il Prof. Fabio Fasani (Università di Pavia) discuterà de La rilevanza penale del conflitto di interessi. La mattina si chiuderà quindi con i saluti conclusivi di Giuseppe Busia (Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione).

Il pomeriggio prevede una serie di attività formative con la partecipazione diretta degli iscritti con tre differenti laboratori così suddivisi: Imparzialità e assegnazione incarichi; Conflitto d’interesse e abuso d’ufficio e Trasparenza come pratica di anticorruzione.

Programma Etica, diritto e legalità – Trasparenza e Conflitto di interessi