Select Page

Fondazione trasparente

La Fondazione Alma Mater Ticinensis è un ente di diritto privato in controllo pubblico, partecipata dall’Università di Pavia, ed è pertanto tenuta agli obblighi di pubblicazione e trasparenza previsti nel D.Lgs 33/2013.

La sezione “Fondazione trasparente” è organizzata sulla base dell’allegato al D.lgs 14 marzo 2013 n. 33 “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”.

In virtù di quanto specificato dall’articolo 11 del D.lgs. 33/2013, l’ambito soggettivo di applicazione delle disposizioni del decreto riguardano la Fondazione Alma Mater Ticinensis per la parte di organizzazione e attività di pubblico interesse svolte (attività istituzionale), ad esclusione delle attività di carattere esclusivamente privatistico (attività commerciale). In questa sezione è pubblicato, inoltre, il Piano triennale di prevenzione della corruzione adottato ai sensi della L. n. 190/2012.

La Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza è la Dott.ssa Grazia Bruttocao, dirigente della Fondazione Alma Mater Ticinensis, nominata dal Consiglio di Amministrazione con delibera del 22 febbraio 2016. (estratto verbale Consiglio di Amministrazione del 22.02.2016).
E-mail: fondazione@unipv.it – Telefono: 0382 984971

Il D.lgs. n. 33/2013 ha introdotto l’istituto dell’Accesso civico le cui informazioni sono collocate in Altri contenuti.

I dati personali pubblicati in questa sezione “sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e D.lgs 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali”.

I dati sono pubblicati nel rispetto delle indicazioni contenute nel D.lgs n.33/2013. Laddove prevista, la pubblicazione avviene in formato .csv – tabellare aperto – che consente la rielaborazione del dato. In alcuni casi e solo per determinati contenuti, lo stesso file è pubblicato anche in formato .pdf, che rappresenta una pubblicazione aggiuntiva, essendo il dettato normativo già rispettato con il formato .csv.

Le pagine della sezione “Fondazione trasparente” sono in costante aggiornamento.